Ha debuttato lo scorso 15 dicembre Documentando. Archivio del Documentario Italiano, la nuova piattaforma digitale di conservazione e visione dei documentari italiani, ideata dall’Associazione D.E-R Documentaristi dell’Emilia Romagna in collaborazione con Regione Emilia Romagna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

COME NASCE DOCUMENTANDO.ORG
Il progetto di Documentando.org nasce ereditando e sviluppando il precedente progetto Documentando.com, realizzato nel 2006 per proporre un pratico videocatalogo on line costantemente aggiornabile, al cui interno gli autori e produttori di documentari audiovisivi della Regione Emilia-Romagna potevano compilare schede informative sulle loro opere. Dopo quasi vent’anni, a seguito anche della dismissione da parte di Adobe del programma Flash Player sul quale la precedente piattaforma si basava, si è reso necessario un intervento. Da qui l’idea di dar vita ad un progetto ancor più vasto e innovativo. Nasce così la nuova piattaforma Documentando, un vero e proprio archivio del documentario italiano, a portata di click. Segnaliamo, ad esempio, il documentario Erberto Carboni, dal futurismo al Bauhaus, datato 1998 con la regia di Francesco Barilli o
Aldo Rossi. Il Teatro del Mondo, 1979-2004, con la partecipazione di Gae Aulenti, Peter Libeskind, Paolo Portoghesi, Fabio Reinhardt, Gianni Braghieri, Christopher Stead, e ancora il più recente Lucio Bernardi, l’artista artigiano del 2020.

DOCUMENTANDO, UN ARCHIVIO IN ESPANSIONE
160 opere di cinema documentario, realizzate da autori Italiani a partire dai primi anni 2000, organizzate in dodici aree tematiche sono solo l’inizio di questo splendido progetto: Documentando è infatti una piattaforma in continua espansione. I suoi contenuti on demand consentono di vedere in streaming opere ormai fuori dal circuito commerciale, evitandone la dispersione e garantendone la sopravvivenza per le generazioni future. Nel rispetto della normativa sui diritti d’autore, Documentando si configura come una fonte importante per studiosi, studenti, professionisti del settore, utile a recuperare documentazione e immagini di repertorio. Un prezioso e vasto patrimonio filmico composto da documentari e serie documentarie, ciascuna accompagnata da trailer e schede con informazioni sull’autore, il cast, la sinossi, la produzione e la distribuzione.

Nei prossimi mesi la piattaforma consentirà inoltre di digitalizzare materiali in formati obsoleti (U-Matic, BetaCam, VHS) e di trasformare video in file adatti allo streaming per film su supporto DVD o Blue Ray. Si auspica così di includere nell’archivio anche opere meno recenti.

Nasce Documentando, l’archivio online del documentario italiano